Tag

, , , ,

una danzatrice è una donna. Luci su Alessandra Ferri.
grazie Paola delle tue impressioni… la danza come ogni forma d’arte deve trascendere tecnica tempo e portare se stessa e nelle sfumature interpretative quel senso proprio della vita di ogni esecutore. ci arricchiamo di tutto ciò quando è possibile.

Vita da Museo

Londra, Febbraio. Una folla impazzita applaude rumorosamente una piccola figura solitaria vestita di nero sul grande palcoscenico della Royal Opera House. La donna è Alessandra Ferri ed è bellissima. Ha appena danzato Woolf Works, splendido balletto in tre parti ispirato a tre romanzi di Virginia Woolf, creato per lei dal coreografo inglese Wayne McGregor. E a 54 anni la Ferri è più in forma che mai. A sentire lei grazie ad un po’ di pilates e yoga, discipline essenziali a mantenere l’elasticità delle articolazioni e largamente utilizzate anche dagli altri comuni mortali come noi e non solo dalle ex prime ballerine assolute. Ma quello che lei ha in più delle altre ballerine che hanno danzato con lei in in due delle tre parti del trittico di Wayne McGregor I now, I then(da Mrs Dalloway) e Tuesday (da The Waves), è la luce che irradia, la passione, la gioia…

View original post 338 altre parole

Annunci